VIGNETI DI ETTORE:

LE COLLINE DI NEGRAR:

I nostri vigneti sono situati nel cuore della Valpolicella Classica, sulle colline della vallata di Negrar, ad un’altitudine che varia dai 190 ai 450 metri di altitudine.

I terreni sono di diversa natura: con il progredire dell’altitudine l’argilla cede il passo al calcare per poi divenire roccia paleovulcanica.

L’allevamento della vite è a pergola, come da tradizione: questo ci permette di proteggere i grappoli dalle ustioni, preservando così la freschezza e l’aromaticità delle nostre varietà locali.

Nei vigneti convivono diverse varietà autoctone: accanto a Corvina, Corvinone e Rondinella, le uve regine della Valpolicella, vi sono anche le minori come la tradizione insegna. Turchetta, Pelara, Oseleta, Molinara, Spigamonti fanno parte del nostro bagaglio storico. Seppur meno conosciute e certamente più delicate nella gestione, sono però fondamentali per la complessità e l’eleganza del vino.

Non ultimo sono grandi alleate per affrontare i cambiamenti climatici che stiamo vivendo.

 

LA SCELTA BIOLOGICA:

L’approdo ad un approccio di sostenibilità ed economia circolare è stata una scelta logica per la nostra famiglia. Ci muove la convinzione che le fatiche e il lavoro svolto da chi ci ha preceduto è ciò che ci permette oggi di lavorare sulla qualità e sull’eleganza.
Un qualcosa che non può essere soppesato in termini di “io-oggi” ma che richiede necessariamente un “Noi-domani”.

I Vigneti di Ettore - Valpolicella
I Vigneti di Ettore - Valpolicella

RACCOLTA E VINIFICAZIONE

Tutte le uve sono raccolte e selezionate a mano, direttamete in vigna in piccoli plateaux.

Questo per preservarne ed esaltarne la qualità nella vinificazione. Sono sapienza, esperienza e tecnologia a suggerire il momento giusto per tagliare i grappoli avviando il magico processo di fermentazione che dopo una paziente attesa porterà nei nostri calici i profumi di una bevanda antica quanto l’uomo.

La nostra convinzione è che un buon vino richieda il grappolo giusto, perciò è fondamentale non solo la scelta frutto per frutto, ma anche il destino che gli viene dato: raccolta e vinificazione devono procedere di pari passo e in perfetta sinergia.

I Vigneti di Ettore - Valpolicella
paolo e gabriele in cantina

Come ogni buona cosa, il nostro vino non è il risultato di un “one man show”. Abbiamo la fortuna di essere accompagnati da un gruppo di cari amici, che hanno sposato appieno la nostra idea.
Ogni persona che lavora nella nostra azienda ha un ruolo importante, che svolge in collaborazione con le altre, come in un’orchestra.
Per questo la Galzega è un momento irrinunciabile: la festa di fine vendemmia, dà valore alla costanza e alla tenacia che ognuno ha messo nel proprio lavoro.