“Spesso troviamo noi stessi in compagnia di un buon amico ed un buon bicchiere.

Questo è l’aspetto principe del vino: amicizia e sincerità.

Questa è l’idea che mi ha spinto a coltivare la passione per il vino e a dar man forte a mio nonno nel suo progetto.

Questo è ciò che vorrei riusciste ad assaporare nel nostro vino”

Gabriele

CHI SIAMO

ettore-e-gabriele-chi-siamo

I NOSTRI VINI

i-nostri-vini-2

AGRITURISMO

Vigneti-di-ettore-agriturismo-piscina

I NOSTRI VIGNETI, LA NOSTRA ANIMA

I nostri vigneti sono situati nel cuore della Valpolicella Classica, sulle colline della vallata di Negrar, ad un’altitudine che varia dai 190 ai 450 metri di altitudine.

I terreni sono di diversa natura: con il progredire dell’altitudine l’argilla cede il passo al calcare per poi divenire roccia paleovulcanica.

L’allevamento della vite è a pergola, come da tradizione: questo ci permette di proteggere i grappoli dalle ustioni, preservando così la freschezza e l’aromaticità delle nostre varietà locali.

LA NOSTRA VISIONE

Ogni anno la vigna ci regala i suoi frutti. Sta a noi preservarne il calore senza forzature, coniugando potenzialità, longevità e leggerezza; profumi e aromi che riaffiorano senza appesantirne il sorso

vigneti-di-ettore-vision
vigneti-di-ettore premi

PREMI

La nostra qualità è dimostrata dai numerosi riconoscimenti che abbiamo ricevuto in questi anni

Sono nato a Negrar. E la Valpolicella è stata la mia vita.
I miei ricordi di bambino sono legati al vino. Quando arrivavano in cortile i carri con le uve per il Recioto. In quei grappoli erano raccolte la fatica e l’attesa di un anno di lavoro.
E’ passato del tempo da allora. Per oltre cinquant’anni ho guidato la Cantina di Negrar ed ho vissuto tutte le trasformazioni e le vicende della Valpolicella: dai momenti difficili, in cui era forte la tentazione di abbandonare i vigneti, fino ai successi degli ultimi anni.
Ora ho lasciato a forze più giovani una bella eredita radicata nel territorio ed ho deciso di vinificare direttamente le mie uve.
Nuova sfida che intraprendo con un gruppo di cari amici e con mio nipote Gabriele. A lui spero di affidare, un domani, non solo la mia azienda, ma la passione per questo lavoro e l’amore per mia terra”

 

Ettore Righetti

Ettore Righetti